Le donne dimenticate di via Catalana

Le donne dimenticate di via Catalana b Una storia di donne straordinarieNellItalia del martoriata dal fascismo e dalla guerra sei donne diverse per cultura stato sociale scelte di vita ideologia combattono insieme contro due te

  • Title: Le donne dimenticate di via Catalana
  • Author: Ugo Sestieri
  • ISBN:
  • Page: 145
  • Format: Formato Kindle
  • b Una storia di donne straordinarieNellItalia del 1944, martoriata dal fascismo e dalla guerra, sei donne diverse per cultura, stato sociale, scelte di vita, ideologia combattono insieme contro due terribili nemici il nazifascismo e la mentalit maschile imperante Questultima non accetta la presa di coscienza di donne che hanno compreso il vero significato di parole come uguaglianza, indipendenza, autonomia.Assiotea, Teano, Maria lEbrea, Trotula, Ildegarda, Mileva, Rosa Luxemburg questi i loro nomi, che sono i nomi di eroine del passato, donne coraggiose ma dimenticate dalla storia a cui le nostre protagoniste cercano di restituire la gloria dovuta Rinchiuse da mesi in un claustrofobico scantinato tra ricordi, relazioni interpersonali, passioni e dubbi sui loro ruoli, cercano di riappropriarsi della loro identit negata e di essere padrone delle propria vita e delle proprie scelte, dedicandosi ad una pericolosa missione.Ed ecco arrivare, il 29 gennaio 1944, la resa dei contiUna scrittura veloce, piacevole per raccontare un pezzo della storia del nostro paese e la storia di queste donne stanche di sentirsi inferiori, pronte e ribellarsi e a lottare proprio come gli uomini, per un ideale, per loro stesse Recensione

    • Unlimited [History Book] Þ Le donne dimenticate di via Catalana - by Ugo Sestieri ↠
      145 Ugo Sestieri
    • thumbnail Title: Unlimited [History Book] Þ Le donne dimenticate di via Catalana - by Ugo Sestieri ↠
      Posted by:Ugo Sestieri
      Published :2019-09-08T07:15:43+00:00

    One thought on “Le donne dimenticate di via Catalana”

    1. Una scrittura veloce, piacevole per raccontare un pezzo della storia del nostro paese e la storia di queste donne stanche di sentirsi inferiori, pronte e ribellarsi e a lottare proprio come gli uomini, per un ideale, per loro stesse. Mi è piaciuta molto anche l'idea di darsi dei nuovi nomi, una nuova identità che rimanda al passato e a donne che hanno fatto la storia senza ottenere alcun riconoscimento.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *